"Dimora nel cuore e dimentica la testa, scendi nel centro del tuo essere, la testa è solo periferia."
Buddha

CORSI ADULTI

YOGA

(attività sportiva di ginnastica finalizzata alla salute ed al fitness)

Armonia nel corpo, nel respiro, nella mente. Una pratica esperienziale adatta a tutti, basata sui principi del Raja Yoga, una via tradizionale, antica e gioiosa di ascolto, auto-educazione e ricerca di equilibrio, che trasforma l’approccio alla vita quotidiana. Approfondisci >>

YOGA NIDRA

Una tecnica di rilassamento profondo, completo e consapevole. Lo yoga nidra porta passo passo in una condizione in cui la mente é calma e ricettiva. Un momento molto potente di passaggio tra conscio ed inconscio in cui é possibile passare a noi stessi un messaggio di trasformazione e di crescita. Ideale per recuperare energie, per attivare il proprio potenziale e preparare la mente alla meditazione. Torna su >>

MEDITAZIONE

Il respiro è da sempre il ponte che collega il corpo e la mente.
Attraverso la pratica della consapevolezza del respiro entriamo in contatto con il corpo, le sensazioni, le emozioni e i pensieri che ci abitano, con il senso di disagio, di affanno e di preoccupazione che spesso viviamo. Nell’esperienza della presenza mentale abbassiamo il livello di tensione fisica, mentale ed emozionale e scopriamo le possibilità della chiarezza, della calma e della pace interiori. Torna su >>

MEDITAZIONE CAMMINATA IN FAMIGLIA

Una tecnica antica e leggera, un’occasione per assaporare il silenzio e ritrovarsi nella natura grandi e piccoli insieme.
“Camminare è una forma importante di meditazione. In effetti può essere una pratica spirituale molto profonda. Quando camminava, il Buddha lo faceva senza sforzo, semplicemente godere di camminare; non aveva bisogno di sforzarsi perché quando si cammina in presenza mentale si è in contatto con tutte le meraviglie della vita che si hanno dentro di sé e intorno a sé. Approfondisci >>

TAI CHI

Un'antica arte marziale cinese basata sui principi del movimento naturale.
Una pratica morbida di rilassamento, benessere e mantenimento della salute. Torna su >>

CANTO CORALE

Un corso per sviluppare un repertorio corale "a cappella", dal gospel allo swing anni '50-'60 e a brani di musica pop rock. Unico requisito richiesto: voglia di cantare insieme. Approfondisci >>

IMPROVVISAZIONE CORALE A CAPPELLA

Una nuova esperienza per cantare insieme, improvvisando secondo le tecniche di Rhiannon e Bobby McFerrin (circle song). Cantare per diventare semplicemente strumenti a disposizione della musica, lasciando che i suoni si sovrappongano liberamente. Approfondisci >>

DONNE CHE DANZANO

Un corso adatto a tutte, per divertirsi danzando in libertà ed armonia con ritmi e tecniche varie per sperimentare e stare insieme.<Torna su >>

TEATRO

Playback Theatre - Una forma originale di improvvisazione teatrale che consente di vedere la propria vita da una nuova prospettiva. Spontaneità, bisogno di narrare e di ascoltare storie, connessione tra sé e gli altri. Approfondisci >>

CORSI BAMBINI e RAGAZZI

YOGA BAMBINI 3-6 anni e 7-12 anni

Un corso speciale di educazione all’interiorità ed alla consapevolezza passando attraverso il corpo, il respiro, il sorriso e la mente. Per aiutare i bambini a tirare fuori il loro potenziale e a vivere in modo più consapevole. Approfondisci >>

YOGA RAGAZZI 13-17 anni

Rivolto agli adolescenti, un appuntamento settimanale di confronto e condivisione per imparare a trovare armonia nel corpo e nella mente.

TEATRO CON IL MAESTRO CLAUDIO

Presa di coscienza della voce, del corpo nello spazio e della gestualità. I bambini prendono consapevolezza di se stessi,rafforzano l'autostima,stimolano la fantasia e la creatività. Con una buona dose di divertimento e risate.

PET THERAPY

La Pet Therapy rappresenta una grande opportunità per promuovere il benessere complessivo di un individuo e accrescere il valore della relazione tra l’essere umano e le altre specie. I progetti di Pet Therapy sono costituiti da specifiche attività di relazione con il cane, volte ad aiutare bambini e adulti a realizzare un processo di miglioramento. Approfondisci >>

DUE ORE IN FAMIGLIA

Incontri a tema il sabato pomeriggio alle ore 17,00 - Costo euro 15 a famiglia.

MEDITAZIONE CAMMINATA IN FAMIGLIA

Un’occasione per ritrovarsi nella natura grandi e piccoli insieme. Approfondisci >>

YOGA

Posizioni, respiri, rilassamento e leggerezza.

CAMPANE TIBETANE

le frequenze armoniche delle Campane per un profondo e duraturo senso di pace.

PET THERAPY

Un pomeriggio col cane, per migliorare la capacità di relazione, l'autostima e coccolarsi.

DANZA MAMME E FIGLIE

Libertà di espressione al ritmo di musica.

TEATRO

Giocare e far finta per ritrovarsi e divertirsi insieme.

CORSI IN GRAVIDANZA

AUTOIPNOSI

La questione del dolore del parto impone di valutare soluzioni differenti, farmacologiche e non da definire con il proprio ginecologo. Una possibilità in più affiancabile a qualsiasi soluzione scelta, può essere l'autoipnosi. APPRENDIMENTO in una seduta per l'80% dei pazienti possibilità di accedere "a comando" ad uno stato di CALMA LUCIDA che rende il DOLORE della prima parte del travaglio PIU' SOPPORTABILE, NESSUN EFFETTO COLLATERALE per mamma e bambino, possibilità di utilizzare la tecnica appresa in vari settori della vita per migliorare le proprie prestazioni, ad esempio nel lavoro, nello sport, miglioramento nell'utilizzo della tecnica e dei risultati ottenuti con esperienza ed esercizio, APPRENDIMENTO in una seduta per l'80% dei pazienti.

YOGA IN GRAVIDANZA E CON IL BEBÈ

Lo yoga aiuta la futura mamma a prepararsi fisicamente e mentalmente al parto. Una pratica dolce e profonda per contattare la forza e la calma dentro di sé. Il percorso prosegue dopo la nascita, con il bebé.

TUINA PER PANCE

Dall’antica tradizione cinese un trattamento speciale per accompagnare la donna nei nove mesi.

MASSAGGIO DEL BAMBINO 0-6 MESI

Il massaggio del bambino è un’antica tradizione presente in diverse culture di molti paesi; recentemente è stata riscoperta e si sta espandendo anche nel mondo occidentale. Non si tratta di una tecnica, ma di un modo di stare con il proprio bambino; con il massaggio possiamo accompagnare, proteggere e stimolare la sua crescita e la sua salute. Approfondisci >>



APPROFONDIMENTI

RAJA YOGA

La pratica fa sbocciare con naturalezza una condizione di maggior consapevolezza che consente di entrare in contatto con se stessi e di conoscersi. Con tecniche appropriate il praticante impara a rimuovere eventuali squilibri o tensioni sul piano fisico, respiratorio o mentale e gradatamente arriva a sperimentare uno stato d’essere equilibrato e bilanciato.
Lo yoga ci consente di ritrovare il ritmo naturale del corpo, liberandoci poco per volta dal predominio della mente e dei suoi ritmi troppo veloci, portandoci verso un'armonia corpo-mente che attenua la continua dispersione dell'energia. Una pratica che conduce ad una condizione di maggior libertà, di amicizia gioiosa con se stessi, con gli altri e con la vita. << Torna su

MEDITAZIONE CAMMINATA

È questo il modo migliore di praticare: non si fa nessuno sforzo, non si lotta, semplicemente si gode di camminare, ma è qualcosa di molto profondo. «La mia pratica,» diceva il Buddha «è la pratica della non-pratica, la realizzazione della non-realizzazione».

A molti di noi riesce difficilissimo immaginare una pratica priva di sforzo, nel piacere rilassato della consapevolezza. Succede perché non camminiamo con i piedi: certo, fisicamente sono i nostri piedi a camminare, ma la mente è altrove, dunque non stiamo camminando con l’intero corpo e con l’intera coscienza. Consideriamo mente e corpo due cose separate: il corpo sta camminando in una direzione, la coscienza ci trascina in una direzione diversa. Puoi fare un passo ed entrare in contatto con la terra in modo da stabilirti nel momento presente: così arrivi nel “qui e ora”. Non occorre fare alcuno sforzo: i piedi toccano la terra in consapevolezza, portandoti subito nel qui e ora. Sei libero, all’improvviso – libero da tutti i progetti, da tutte le preoccupazione, da tutte le aspettative – sei pienamente presente, pienamente vivo, in contatto con la terra.

Quando pratichi da solo la lenta meditazione camminata puoi provare a fare così: inspira e fai un passo, concentrando tutta l’attenzione sulla pianta del piede; non fare il passo successivo finché non sei pienamente arrivato, finché non sei nel qui e ora al cento per cento, puoi concederti il lusso di fare così. Poi, quando sei certo di essere arrivato al cento per cento nel qui e ora, in contatto profondo con la realtà, sorridi e fai il passo successivo. Quando cammini in questo modo, imprimi sul terreno la tua stabilità, la tua solidità, la tua libertà, la tua gioia. Il piede che posi è come un sigillo, il sigillo dell’imperatore. Il sigillo imprime un segno su un foglio di carta.
Che cosa vediamo, osservando la nostra impronta? Vediamo il marchio della libertà, il marchio della solidità, il marchio della felicità, il marchio della vita”. Thich Nhat Hanh. << Torna su

CANTO CORALE

La voce
lo strumento più antico
il più ricco e più versatile
il più naturale
il più completo
il più riuscito
profondamente intimo e personale
inimitabile
irrinunciabile !

“C’è un’antica e dimenticata medicina che i dottori dovrebbero prescrivere ai pazienti quando compilano la ricetta: cantare due volte al giorno, magari dopo i pasti. Il canto ha proprietà terapeutiche straordinarie, non solo perché, come scriveva De Cervantes, spaventa le malattie e le fa fuggire, ma anche in quanto contribuisce ad aumentare l’autostima, il benessere e la felicità. Il canto favorisce l’aggregazione sociale ma fa bene al cuore, alla respirazione, all’apparato muscolare superiore, alla circolazione sanguigna e alla mente. Pazienti vittime di infarti o di disturbi cardiaci hanno confermato che cantare li ha aiutati nel recupero dalla malattia e cliniche psichiatriche hanno scoperto che fare parte di un coro aiuta in molti casi i ricoverati più dell’analisi junghiana”.

Un’occasione per recuperare o approfondire il rapporto con la propria voce, senza paure e vergogna. Liberi di cantare, lasciando uscire suoni tanto improvvisati quanto inaspettati ed entusiasmanti. Lo strumento vocale racchiude la potenzialità di una piccola orchestra: le 5 vocali rappresentano gli strumenti più naturali, mentre le consonanti generano un sorprendente set di percussioni.Sperimentazione vocale attraverso giochi, esercizi, armonici, prove di ascolto, improvvisazioni ritmiche e semplici armonie corali.
Si parte dalla pratica del canto armonico, per arrivare all’improvvisazione a cappella, ricca di energia e di atmosfere estemporanee. Armonia e ritmo si fondono, recuperando ancestrali dinamiche e cogliendo le più personali ispirazioni, usando semplicemente le proprie 2 corde vocali. La voce che non osi tirare fuori… un modo per provare a liberarsi da paure e preconcetti sulla propria voce, godendo del grande contributo energetico che il canto può regalare. << Torna su

IMPROVVISAZIONE CORALE

Ascoltare e lasciare che i suoni si sovrappongano liberamente, creando substrati vocali ritmici, armonici e melodici ... Cantando semplici frasi improvvisate, in pochi minuti si creano substrati vocali estremamente suggestivi, in cui ciascuno partecipa secondo le proprie capacità. Le frasi si sovrappongono e si fondono insieme con incastri ritmici ed armonici dando vita a vere e proprie piccole composizioni ripetute ad libitum con sonorità ipnotiche, oniriche ... un po' magiche, nelle quali ciascun corista è anche libero di muoversi con piccoli gesti o movimenti armoniosi.

Un modo per imparare ad ascoltare ed ascoltarsi, seguendo Il flusso energetico che si crea nel gruppo nota dopo nota, respiro dopo respiro. Una modalità di canto divertente, affascinante e... liberatoria, che pu essere esercitata in gruppi di due o tre persone, così come con un centinaio di coristi o più. << Torna su

DANZE POPOLARI

<< Torna su

TEATRO

Che cos’è è il Playback Theatre:
Il Playback Theatre nasce negli Stati Uniti a partire dagli anni Settanta, grazie all’idea di Jonathan Fox. Il metodo è basato sull’improvvisazione teatrale e prevede un’interazione circolare: il pubblico, guidato dal conduttore, racconta emozioni ed episodi tratti dalla propria esperienza e gli attori, accompagnati dalla musica, li mettono immediatamente in scena improvvisando.
Per questo motivo il Playback Theatre è detto anche “teatro della restituzione” (dall’inglese play-back), poichè gli attori restituiscono in forma artistica e creativa quanto narrato, facendo emergere anche aspetti impliciti e “nuovi” della storia raccontata. Il narratore ha infine la possibilità di commentare quanto accaduto sul palco, non nell’ottica di dare un giudizio, ma di esprimere le risonanze emotive che ha sperimentato “ri-vedendo” la sua storia.
Il susseguirsi di narrazioni favorisce la condivisione e il rispecchiamento tra i partecipanti, creando un senso di vicinanza e di appartenenza al gruppo. Il Playback Theatre, pur non avendo finalità terapeutiche, può generare effetti benefici sulla persona e sul gruppo rispondendo al bisogno umano di narrarsi.
L’improvvisazione scenica, attraverso un ascolto attivo ed empatico, esplora diversi livelli delle storie narrate (livello personale, gruppale, sociale ed archetipi-co), cercando di restituire il significato più profondo dell'esperienza umana. Per queste ragioni viene definito Teatro di Sviluppo di Comunità.

Le declinazioni del Playback Theatre.
La performance è un evento artistico realizzato da attori formatisi in un percorso biennale al fine di affrontare temi rilevanti (proposti dalla compagnia o scelti dalla committenza) per i destinatari che vengono coinvolti. Attraverso la mediazione del conduttore, attori e musicista interagiscono con il pubblico, che diventa parte attiva e protagonista dell’evento grazie alle sue narrazioni. Il Playback Theatre offre la possibilità a ogni storia di essere narrata, in un clima di ascolto e non giudizio.
I laboratori sono condotti con l'utilizzo di metodi attivi, che privilegiano la dimensione ludica, corporea ed espressiva, incoraggiando l'esplorazione di parti di sè spesso inespresse nella quotidianità, e promuovendo capacità di ascolto, di comunicazione. << Torna su

YOGA 3/6 ANNI

Imparare a star bene col proprio corpo, a rilassarsi e a respirare è importante fin da bambini. Un corso speciale che offre ai bambini la possibilità di avere un appuntamento settimanale e gioioso con la calma. Come un gatto, un cane, un gabbiano, un cobra, una montagna, un guerriero, un arco, una candela, un soffio di vento… Le posizioni dello yoga si ispirano al mondo della natura, lavorano in profondità su tutto il corpo. I bambini imparano a respirare correttamente, a rilassarsi, a concentrarsi e ad essere maestri di se stessi. Un percorso di auto-consapevolezza che mette i semi per una crescita armoniosa.

Lo yoga è uno strumento antico e allo stesso tempo moderno e meraviglioso per potenziare ed affiancare il percorso educativo tradizionale ha molti punti in comune con la pedagogia, è un percorso pedagogico nel senso più completo. Lo yoga sostiene da millenni che non c’è separazione, ma interazione continua tra mente e corpo. Il corpo ha una sua intelligenza ed è il primo ed il più immediato canale per apprendere. E’ riduttivo pensare che il corpo si sviluppi in palestra e la mente sui banchi. Ciascuno parte dalla propria esperienza. Lo yoga parte proprio dal corpo, le posizioni dello yoga, asana, fanno muovere i bambini ed i ragazzi sul piano orizzontale, verticale e sagittale, ciascuno di questi piani si è sviluppato in un dato momento dello sviluppo psicofisico e corrisponde a specifiche capacità, qualità. Come la vita, le posizioni mettono il corpo e la mente in tutte le situazioni possibili: prono, supino, a carponi, in piedi, su un piede, ruotato, capovolto! Muovendo il corpo i bambini sperimentano e sviluppano capacità nuove, il corpo diventa oggetto di concentrazione, in un percorso di auto-conoscenza che valorizza l’interiorità. Quello che si vive col corpo, col respiro, lavora immediatamente anche su piani più sottili: mente, emozioni, coscienza di sé. Nello yoga ciascuno è incoraggiato ad essere responsabile e maestro di se stesso.

Lo yoga non è solo la pratica che si fa sul tappetino, ma diventa un modo di pensare e di agire. I bambini ed i ragazzi vengono incoraggiati a farsi delle domande, a sperimentare che cosa dia loro benessere e che cosa li renda irrequieti. Quale stato mentale li nutra e quale invece li svuoti. Auto-osservazione e auto-educazione sono alla base del percorso. Le posizioni mettono spontaneamente in contatto con la natura e con le basi dell’essere (gli animali, il fuoco, la terra, l’aria, l’acqua, il caldo, il fresco), ripercorrono il cammino evolutivo dell’uomo, riprendono posizioni istintuali, primordiali alla base dello sviluppo psicofisico, comuni a tutti gli individui, che sviluppano qualità sottili come coraggio, forza, apertura, calma, centratura. << Torna su

PET THERAPY

Benefici:
* Integrazione sociale e affettiva
* Miglioramento delle capacità relazionali
* Potenziamento dell’autostima
* Supporto per favorire il rendimento scolastico
* Facilitare e stimolare lo sviluppo psico-motorio.

Il progetto sarà condotto da Educatori Professionali specializzati come Operatori di Pet Therapy con approccio zoo antropologico ( vedi info sito www.siua.it)L’idea è quella di offrire un servizio innovativo che integra la relazione con il cane e la professionalità educativa in un progetto finalizzato al benessere ed alla crescita armonica dell’individuo. << Torna su

MASSAGGIO BAMBINO

L’evidenza clinica e recenti ricerche hanno inoltre confermato l’effetto positivo del massaggio sullo sviluppo e sulla maturazione del bambino a diversi livelli: scaricare e dare sollievo alle tensioni provocate da piccoli malesseri o da situazioni nuove, stimolare, fortificare e regolarizzare il sistema circolatorio, respiratorio, muscolare, immunitario e gastro-intestinale, poiché previene e da sollievo al disagio delle coliche gassose. Può inoltre rivelarsi un buon sostegno nei disturbi del ritmo sonno-veglia.

Il massaggio è un mezzo privilegiato per comunicare ed essere in contatto col proprio piccolo; favorisce infatti il legame di attaccamento e rinforza la relazione genitore-bambino. Attraverso questo contatto si favorisce uno stato di benessere del bambino, oltre a facilitare la conoscenza delle varie parti del corpo, sviluppando l’immagine di sé, così da far sentire il bambino aperto, sostenuto ed amato. L’insegnamento avviene in piccoli di gruppi di genitori e bambini dagli 0 ai 6 mesi; il corso è condotto da un insegnante A.I.M.I ( Associazione italiana massaggio infantile) e consiste in 5 incontri della durata di un’ora. Gli appuntamenti proposti comprendono l’apprendimento dei benefici del massaggio per il neonato attraverso l’acquisizione pratica della sequenza completa dei massaggi. All’interno del corso si lavora sul rilassamento del bambino attraverso il “tocco rilassante” e si propongono esperienze di comunicazione non verbale ( contatto visivo, sorriso, contatto attraverso la pelle..).

Vengono inoltre suggerite modalità che possono dare sollievo al bambino che soffre di stipsi, coliche addominali e pianto. E’ un’esperienza unica, uno spazio dedicato esclusivamente al proprio bambino e al genitore che desidera comunicargli tutto il suo amore. << Torna su